François_Boucher,_Léda_et_le_Cygne

UN BUCO È UN BUCO, UN UCCELLO È UN UCCELLO

LE CONFESSIONI ANALI E ANIMALI NEI CONFESSIONALI.

Roger è un ragazzino che scopre tutti i lati più segreti e irriverenti del sesso nelle stanze di una grande casa in campagna, dove abita con la sorella, la madre e le serve. Presto la magione si trasforma nel suo harem privato. Roger ci racconta di un giorno in cui si nasconde nella cappella della casa per origliare le intime confessioni fatte al prete…

IL CONFESSORE: Ecco dei peccati mortali belli e buoni. Che altro hai sulla coscienza?

IL CONTADINO: Pensavo sempre alla Rosalie. Un giorno che stavo nella stalla, mentre le serve erano da un’altra parte, a mangiare, vedo che una vacca è in calore. Penso: ha una fica come quella della Rosalie. Tiro fuori la mazza e cerco di infilarla nella vacca. Ma quella non stava tranquilla come la Rosalie. Allora l’ho tenuta ferma e le ho tirato su la coda. Così l’ho potuto infilare e mi è piaciuto molto di più che con la Rosalie. Ma lei m’ha cacato addosso, con rispetto parlando, al punto da riempirmi e calzoni e coglioni. È per questo che m’è passata la voglia di fotterla.

IL CONFESSORE: Ma come ti salta in mente di fare certe cose?

IL CONTADINO: Il nostro pastore lo fa sempre con le sue caprette e la nostra serva Lucie un giorno s’è sdraiata per terra, nella stalla, col papero grosso fra le cosce, perché fa tanto bene alla pancia, ha detto alla sua vicina, che così ci ha provato pure lei.

Mia madre si alzò per andare a confessarsi. Accanto a lei stavano in ginocchio mia zia e la provocante Kate.

MIA MADRE: Mio marito vuole sempre prendermi da dietro e si comporta in modo da farmi quasi svenire per la vergogna. Così, or non è molto, sento che m’introduce il dito coperto di pomata nel… nel… nell’ano. Voglio rialzarmi, lui mi tranquillizza, però sento che introduce il membro. Mi ha fatto male, però, non so dirne il motivo, dopo un istante mi è parso piacevole e alla fine ho provato la stessa sensazione che se avesse percorso la via naturale.

(Il resto fu sussurrato a voce troppo bassa perché potessi sentirlo.)

IL CONFESSORE: Questo è peccato. Mi mandi suo marito a confessarsi.

[…]

Le confessioni delle serve furono piuttosto banali. […] Non vedevano nulla di male nell’essersi osservate l’una l’altra mentre cacavano o pisciavano, e nell’aver fatto uso, per godere, di galletti, di piccioni o di paperi. Una s’era fatta leccare la fica da un cane. Alla domanda se si fosse fatta infilzare dalla bestia, rispose: «L’avrei fatto volentieri, ma non l’aveva abbastanza grosso».

 

Guillaume Apollinaire, Le prodezze di un giovane Don Giovanni, 1910

 

[Immagine di copertina: François Boucher, Léda et le Cygne, 1740 ca.]

Se questo brano ti è piaciuto e vuoi sapere le prodezze compiute da Roger con sua sorella e sua zia… puoi acquistare il libro di Apollinaire direttamente dal link qui sotto.

 

Se vuoi saperne di più sul sesso con gli animali, leggi IL MITO DI PASIFE E DEL TORO.

Il blog Filosofiga

Affina la tua eccitazione colta nella sezione ECCITAZIONI COLTE di Filosofiga. Qui potrai trovare sonetti erotici, brani che ti faranno sorridere e riflettere, e molti altri spunti per le fantasie da condividere a letto col partner, prima di buttarti nell’Amore sfrenato. Per esempio, LEGGI la poesia di Pietro Aretino e scopri quanto possa essere piccante il Kamasutra del ‘500, o leggi il RESOCONTO DEL SALTO DELLA QUAGLIA.

Oppure, fai come Maddalena, che usa i libri per trastullarsi un po’ in solitudine… L’immaginazione è spesso più eccitante delle immagini stesse! Questo brano di Ovidio ti piacerà.

Scopri le altre due sezioni di Filosofiga:

  • Le sex stories a puntate delle nostre quattro disinibite coinquiline in SEX AND THE SELFIES;
  • I consigli pratici, i trucchi del mestiere, le opinioni degli esperti in SEXPERT. Qui troverai il meglio da sperimentare per la tua vita sessuale e le ultime novità dal mondo dell’erotismo. E molto altro…

 

 

Attenzione! Questo sito è riservato esclusivamente a un pubblico adulto. E’ severamente vietato l’accesso ai minori di 18 anni. Le pagine a cui avrai accesso presentano contenuti e immagini riservati a un pubblico adulto, con riferimenti di carattere erotico. Se per motivi religiosi, morali, personali, etici o altre ragioni, ritieni offensivo  il contenuto sopra delineato, clicca subito il pulsante ESCI. Cliccando invece sul pulsante Accetto, dichiari di essere maggiorenne, che la legislazione del paese da cui stai accedendo ti consente la visione di immagini e testi a contenuto erotico e sessuale, di essere consapevole dei contenuti trattati non ritenendoli offensivi, di non portare in alcun modo a conoscenza di minori tale contenuto e di sollevare da qualsiasi responsabilità Cimi S.r.l. e il sito in oggetto, avendo accettato tutte queste condizioni e informazioni. Cimi S.r.l. e Filosofiga non saranno ritenute responsabili di eventuali conseguenze legali legate all’accesso fraudolento o all’uso fraudolento di questo sito web.

error: