DELLA DIMENSIONE DELL’ASTA VIRILE OVVERO SE CE L’HAI PICCOLO METTIMELO NEL CULO

Pietro Aretino, scrittore satirico e irriverente, nel 1525 compone una serie di sonetti erotici per commentare 16 tavole illustrate dal famoso pittore Giulio Romano, ognuna raffigurante una posizione amatoria diversa: un vero e proprio Kamasutra del Rinascimento. In questa poesia, una donna cerca di convincere il proprio amante a scoparla di dietro adducendo come motivazione le ridotte dimensioni del suo membro (si sa: nel culo, se ce l’hai piccolo, si sente di più…). Lui, per tutta risposta, invece di prendersela e di chiamarla “figa larga” o “figa sfondata” come capita sovente, se la canta e se la suona. Probabilmente non aveva per nulla coscienza delle proprie dimensioni… Al che, la signora, grande amante dell’anal, non demorde e gli propone una double! Chissà se così, finalmente, avrà il suo buchino soddisfatto!

LEI:

Questo cazzo voglio io, non un tesoro:
quest’è colui che può far felice,
quest’è un cazzo proprio da imperatrice,
questa gemma val più ch’un pozzo d’oro.

Ohimè, cazzo, aiutami ch’io moro,
e trova ben la foia in la matrice:
in fine un cazzo piccol si disdice

s’in la potta osservar vuole il decoro;

LUI:

Patrona mia, voi dite ben il vero,
che chi ha picciol cazzo, e in potta fotte,
meriteria d’acqua fredda un cristero:

chi n’ha poco, in cul fotta dì e notte;
ma chi l’ha, com’io, spietato e fiero,
sbizzariscasi sempre nelle potte.

LEI:

Gli è ver, ma noi siam ghiotte
del cazzo tanto, e tanto ci par lieto,
talmente che terremmo la guglia innanzi e drieto.

 

Pietro Aretino, Sonetti sopra i XVI modi

 

PARAFRASI:

LEI:

Io voglio questo cazzo, non un tesoro:
questo cazzo è ciò che può rendere felici,
questo è un cazzo proprio da imperatrice,
questa gemma vale di più di un pozzo pieno d’oro.

Ahimé, cazzo, aiutami perché sto per raggiungere l’orgasmo,
e soddisfami fino in fondo alla vagina:
alla fine, un cazzo piccolo sfigura
se, per osservare le regole del decoro, vuole per forza scopare nella vagina.

LUI:

Mia signora, voi dite la verità:
chi ha il cazzo piccolo e scopa nella vagina,
meriterebbe un clistere d’acqua fredda:

chi ha poco cazzo, deve fottere nel culo giorno e notte;
ma chi, come me, ce l’ha grande e forte,
si sbizzarrisca e si tolga la voglia sempre nelle vagine.

LEI:

È vero, ma a noi piace
il cazzo davvero grosso, e ci piace talmente tanto
che lo vorremmo avere sia davanti che dietro.

 

Se questo brano ti ha solleticato la curiosità, lo puoi acquistare direttamente dal LINK QUI SOTTO.

 

 

Il blog Filosofiga

Affina la tua eccitazione colta nella sezione ECCITAZIONI COLTE di Filosofiga. Qui potrai trovare sonetti erotici, brani che ti faranno sorridere e riflettere, e molti altri spunti per le fantasie da condividere a letto col partner, prima di buttarti nell’Amore sfrenato.

Per esempio, leggi delle prodezze sessuali di un giovane Don Giovanni nell’articolo UCCELLO IN GABBIA, oppure leggi il RESOCONTO DEL SALTO DELLA QUAGLIA.

Oppure, fai come Maddalena, che usa i libri per trastullarsi un po’ in solitudine… L’immaginazione è spesso più eccitante delle immagini stesse! Questo brano di Ovidio ti piacerà.

Scopri le altre due sezioni di Filosofiga:

  • Le sex stories a puntate delle nostre quattro disinibite coinquiline in SEX AND THE SELFIES;
  • I consigli pratici, i trucchi del mestiere, le opinioni degli esperti in SEXPERT. Qui troverai il meglio da sperimentare per la tua vita sessuale e le ultime novità dal mondo dell’erotismo. E molto altro…
 

Attenzione! Questo sito è riservato esclusivamente a un pubblico adulto. E’ severamente vietato l’accesso ai minori di 18 anni. Le pagine a cui avrai accesso presentano contenuti e immagini riservati a un pubblico adulto, con riferimenti di carattere erotico. Se per motivi religiosi, morali, personali, etici o altre ragioni, ritieni offensivo  il contenuto sopra delineato, clicca subito il pulsante ESCI. Cliccando invece sul pulsante Accetto, dichiari di essere maggiorenne, che la legislazione del paese da cui stai accedendo ti consente la visione di immagini e testi a contenuto erotico e sessuale, di essere consapevole dei contenuti trattati non ritenendoli offensivi, di non portare in alcun modo a conoscenza di minori tale contenuto e di sollevare da qualsiasi responsabilità Cimi S.r.l. e il sito in oggetto, avendo accettato tutte queste condizioni e informazioni. Cimi S.r.l. e Filosofiga non saranno ritenute responsabili di eventuali conseguenze legali legate all’accesso fraudolento o all’uso fraudolento di questo sito web.

error: