Locandina di Peep Show di Rino Stefano Tagliafierro

SBIRCIARE DAL BUCO DELLA SERRATURA

Oggi vi proponiamo uno spettacolo meraviglioso: il cortometraggio PEEP SHOW di Rino Stefano Tagliafierro, che abbiamo scoperto alla seconda edizione del Fish & Chips di Torino (Festival del Cinema erotico e del sessuale). Il Peep show, come dice il nome inglese, è uno spettacolo da guardare attraverso un buco praticato in un apparecchio. Grazie a un sistema di lenti d’ingrandimento, esso permette di proiettare brevi filmati o una serie di diapositive.

 

 

Breve storia del Peep Show

Quando fu inventato, il macchinario era pensato per essere una generica forma d’intrattenimento ambulante, un precursore del cinema simile allo stereoscopio o al kenakistoscopio. Col tempo, le immagini proiettate assunsero carattere prevalentemente erotico. Si capì che lo strumento poteva essere impiegato per soddisfare le voglie voyeuristiche dei “guardoni”.

Sullo stesso principio si basa il peep show moderno, in cui gli spettatori possono guardare le ballerine che si esibiscono in strep-tease senza essere visti, attraverso singole cabine di vetro che si affacciano sullo spettacolo, oppure attraverso fori nella parete. Il peep show soddisfa infatti il principio più importante del voyeurismo, o scopofilia. L’eccitazione sta proprio nel guardare persone nude, o intente a spogliarsi, o impegnate in rapporti sessuali, senza che esse possano ricambiare lo sguardo, soprattutto perché ignare di essere osservate.

 

 

Voyeurismo

Una leggenda racconta che “Tom, il guardone” (“Peeping Tom“) diventò cieco per aver praticato un foro nel muro attraverso cui osò guardare Lady Godiva che protestava nuda a cavallo per le vie di Coventry contro la decisione del marito di aumentare le tasse ai sudditi. Ancora oggi, i benpensanti condannano il voyeurismo come pratica deviante che porta alla cecità. Nel Regno Unito, il voyeurismo non consensuale è un reato dal 2004. Attenzione alle dirimpettaie bone che si spogliano davanti alla finestra!

 

 

Sbirciare l’intimità delle donne

Quanto ci piace sbirciare senza essere visti? Ce lo dice Rino Stefano Tagliafierro nel suo eccezionale cortometraggio PEEP SHOW, una vera chicca per gli amanti del corpo femminile e del “bello”. L’idea è geniale e raffinata, proprio come piace a noi guardoni. I quadri prendono magicamente vita… Sembra davvero di accedere al mondo segreto delle donne e di poterne assaporare gli odori e le consistenze.

Il TRAILER

 

Se volete vedere il film al completo, qui sotto potrete farlo. Come nella vera macchinetta del Peep Show, brevettata da Sturman negli anni ’60 e in cui si doveva inserire un quarto di dollaro, qui bisogna pagare “la monetina” da 1 euro. Ne vale davvero la pena.

IL FILM COMPLETO

 

LA PRIMA PARTE DEL FILM GRATUITA NEL LINK QUI SOTTO

Se non siete ancora convinti, allora guardatevi il primo capitolo del film, su QUESTO LINK. Sicuramente vorrete sbirciare dal buco della serratura i momenti più intimi di queste bellissime donne del nostro immaginario.

[Grazie a Rino Stefano Tagliafierro, per averci permesso di pubblicare il primo capitolo del suo film.]

[Immagini: – John Thomson, Magic Lantern Peep Show, 1877;
– A peep show, China, ca.1900-1919;
– Jean Carolus, Peeping Tom;
– 
Picture of Peepshow]

 

 

Il blog Filosofiga

Scopri chi siamo e qual è il nostro progetto.

Nella sezione SEXPERT di Filosofiga troverete:

Scopri le altre due sezioni di Filosofiga: le sex stories a puntate su SEX AND THE SELFIES e gli spunti erotici, ironici e filosofici su ECCITAZIONI COLTE.

 

Attenzione! Questo sito è riservato esclusivamente a un pubblico adulto. E’ severamente vietato l’accesso ai minori di 18 anni. Le pagine a cui avrai accesso presentano contenuti e immagini riservati a un pubblico adulto, con riferimenti di carattere erotico. Se per motivi religiosi, morali, personali, etici o altre ragioni, ritieni offensivo  il contenuto sopra delineato, clicca subito il pulsante ESCI. Cliccando invece sul pulsante Accetto, dichiari di essere maggiorenne, che la legislazione del paese da cui stai accedendo ti consente la visione di immagini e testi a contenuto erotico e sessuale, di essere consapevole dei contenuti trattati non ritenendoli offensivi, di non portare in alcun modo a conoscenza di minori tale contenuto e di sollevare da qualsiasi responsabilità Cimi S.r.l. e il sito in oggetto, avendo accettato tutte queste condizioni e informazioni. Cimi S.r.l. e Filosofiga non saranno ritenute responsabili di eventuali conseguenze legali legate all’accesso fraudolento o all’uso fraudolento di questo sito web.

error: