QUANDO UN’AMICA TI RUBA UN UOMO, SERVE UN’ALTRA AMICA CHE TI RICORDI A COSA SERVONO GLI UOMINI…

Luciano di Samosata fu uno scrittore satirico e irriverente. Nei Dialoghi delle cortigiane ci offre spaccati di vita quotidiana delle prostitute romane, di cui fu spettatore sottile e bonario. I suoi sono veri e propri quadretti privi di moralismi e pieni di bellezza. Proprio come il seguente, in cui la cortigiana Taide ricorda alla sua “collega” Dolcezza che gli uomini vanno e vengono e che non bisogna affezionarcisi troppo. L’importante è avere sempre per le mani un pollo da spennare…

DOLCEZZA: “Ti ricordi di quel soldato d’Acarnania che fu prima amico della Preziosa e poi mio? Sì, ch’era sempre vestito di porpora, e portava quella bella clamide…”
TAIDE: “Me lo ricordo benissimo: l’anno scorso passò con noi le feste di Cerere. Un bel ragazzo. Ebbene?”
DOLCEZZA: “Gorgona me l’ha rubato.”
TAIDE: “La tua amica?”
DOLCEZZA: “La mia amica.”
TAIDE: “E adesso non viene più da te e va da Gorgona?”
DOLCEZZA: “Da Gorgona.”

TAIDE: “Dovevi aspettartelo: sono tiri che ci giochiamo di frequente tra noi del mestiere. La Preziosa si lamentò quando tu le rubasti il soldatino? No. E tu non hai il diritto di lamentarti di Gorgona. Una cosa, piuttosto, mi meraviglia: a meno che non sia cieco, come ha fatto, quel ragazzo, a non accorgersi della bruttezza della tua amica: ha sì e no quattro capelli, le labbra livide come una morta, il collo magro, le vene grosse, il naso lungo… Sì, ha un bel corpo, un sorriso simpatico, ma non basta.”
DOLCEZZA: “Se credi che si sia innamorato della sua bellezza… Ma non sai chi è la madre di Gorgona?”

TAIDE: “No.”

DOLCEZZA: “Crisaria.”
TAIDE:”La maga?”
DOLCEZZA: “Appunto. Fa gl’incanti, parla con la luna, e di notte vola sugli alberi, tramutata in uccello. L’ha innamorato facendogli bere qualche filtro, povero stupido. E adesso madre e figlia lo spennano.”
TAIDE:”E tu spenna un altro, Dolcezza.”

Luciano, Dialoghi delle cortigiane

 

LEGGI UN ALTRO DIALOGO TRA DUE CORTIGIANE.

Il blog Filosofiga

Affina la tua eccitazione colta nella sezione ECCITAZIONI COLTE di Filosofiga. Qui potrai trovare sonetti erotici, brani che ti faranno sorridere e riflettere, e molti altri spunti per le fantasie da condividere a letto col partner, prima di buttarti nell’Amore sfrenato. Per esempio, leggi il RESOCONTO DEL SALTO DELLA QUAGLIA.

Oppure, fai come Maddalena, che usa i libri per trastullarsi un po’ in solitudine… L’immaginazione è spesso più eccitante delle immagini stesse! Questo brano di Ovidio ti piacerà.

Scopri le altre due sezioni di Filosofiga:

  • Le sex stories a puntate delle nostre quattro disinibite coinquiline in SEX AND THE SELFIES;
  • I consigli pratici, i trucchi del mestiere, le opinioni degli esperti in SEXPERT. Qui troverai il meglio da sperimentare per la tua vita sessuale e le ultime novità dal mondo dell’erotismo. E molto altro…

 

 

Attenzione! Questo sito è riservato esclusivamente a un pubblico adulto. E’ severamente vietato l’accesso ai minori di 18 anni. Le pagine a cui avrai accesso presentano contenuti e immagini riservati a un pubblico adulto, con riferimenti di carattere erotico. Se per motivi religiosi, morali, personali, etici o altre ragioni, ritieni offensivo  il contenuto sopra delineato, clicca subito il pulsante ESCI. Cliccando invece sul pulsante Accetto, dichiari di essere maggiorenne, che la legislazione del paese da cui stai accedendo ti consente la visione di immagini e testi a contenuto erotico e sessuale, di essere consapevole dei contenuti trattati non ritenendoli offensivi, di non portare in alcun modo a conoscenza di minori tale contenuto e di sollevare da qualsiasi responsabilità Cimi S.r.l. e il sito in oggetto, avendo accettato tutte queste condizioni e informazioni. Cimi S.r.l. e Filosofiga non saranno ritenute responsabili di eventuali conseguenze legali legate all’accesso fraudolento o all’uso fraudolento di questo sito web.

error: